Torta Leopardata

Torta Leopardata

TORTA LEOPARDO

Tutorial realizzato da Croci e Delizie di Oriana

Tutorial-leopardo-13-300x224.jpg
Iniziamo dall’impasto base. Non si tratta di pan di spagna, che è stato bocciato al secondo tentativo. Il composto si smontava durante la lunga lavorazione, quindi sono andata alla ricerca di qualcosa di più consistente ma di altrettanto delizioso. Dopo varie ricerche sono approdata sulla torta madeira, che secondo me è la base ideale per realizzare la torta leopardata . Anche per questa, come per il pan di spagna, esistono innumerevoli versioni. Vi do la mia ricetta elencandovi ingredienti e procedimento abbastanza velocemente lasciando i dettagli ad un prossimo post.

Ingredienti (per un disco di torta leopardata da 20 cm):

4 uova grandi a temperatura ambiente
265 g di farina debole
200 g di zucchero semolato
200 g di burro ammorbidito
11 g di lievito per dolci
aroma a piacere (io uso l’estratto di vaniglia)

Partiamo dal fatto che dobbiamo ottenere tre impasti di colore diverso. Il primo chiaro, il secondo color nocciola, il terzo proprio scuro. I primi due sono abbastanza semplici da ottenere. Quello chiaro equivale all’impasto base mentre aggiungendo pochissimo colorante marrone ad una parte di esso, riusciremo ad avere un delicato color nocciola. Per il terzo bisogna fare proprio un impasto a parte. Non provate ad aumentare la dose del colorante marrone, non diventerà mai abbastanza scuro e, per di più, a cottura ultimata, risulterà di un bell’arancione intenso. La spiegazione scientifica del fenomeno non la conosco, ma dopo sei esperimenti vi assicuro che è così. Non tentate nemmeno di aggiungere del cacao amaro all’impasto dopo averlo preparato. Il composto così ottenuto risulterà molto più pesante di quello base e vi ritroverete con la parte al cioccolato spiaccicata sul fondo della torta.
Come fare allora? La mia soluzione è stata quella di prendere un quarto di tutti gli ingredienti e lavorarli a parte, sostituendo inoltre il 25% della farina con la stessa quantità di cacao amaro.
Poiché vi vedo già persi vi elenco anche le dosi già separate.

Impasto base: (cioè la parte bianca della nostra torta leopardata)
3 uova
200 g farina
150 g zucchero
150 g burro
8 g lievito
3/4 dell’aroma

Impasto al cioccolato: (cioè la parte scura delle macchie)
1 uovo
50 g farina
15 g cacao amaro
50 g zucchero
50 g burro
3 g lievito
1/4 dell’aroma

Il procedimento, FORTUNATAMENTE, è molto semplice ed è lo stesso per entrambi gli impasti.
Montiamo lo zucchero ed il burro ammorbidito con le fruste fino ad ottenere un crema soda. Setacciamo insieme  farina e lievito e, a parte, sbattiamo un po’ le uova con l’aroma liquido (se invece usate quello in polvere setacciatelo con la farina). Uniamo gli ingredienti così ottenuti alla crema di burro continuando a mescolare. Alterniamoli, facendo attenzione ad iniziare e terminare con la farina. Il risultato sarà un composto morbido e spumoso.
Prendiamo parte dell’impasto base (considerate che ve ne occorre una metà di quello al cacao) e sporchiamolo con del colorante gel marrone. Mi raccomando, pochissimo per volta, dobbiamo ottenere solo un tenue color nocciola.
Dopodiché prendiamo i tre composti e dividiamoli in altrettante sac a poche.

 

Tutorial+leopardo+%283%29.jpg

 

Accendiamo il forno a 160° in modalità statica. Imburriamo ed infariniamo lo stampo. Io ho dovuto usare quello a cerniera ma per questo impasto non è molto indicato. Col calore del forno il burro inizierà a sciogliersi e parte dell’impasto colerà fuori dallo stampo. Se potete evitarlo fatelo, se come me non avete alternativa, pazienza. In ogni caso l’impasto perso non sarà moltissimo.

 

 

Tutorial+leopardo+(4).jpg
Rivestiamo il fondo dello stampo con l’impasto chiaro, formando uno strato uniforme.

Tutorial+leopardo+%285%29.jpg
Disegniamo delle C concentriche con l’impasto al cioccolato. Facciamole belle cicciotte.

Tutorial+leopardo+(6).jpg

Passiamo ora l’impasto color nocciola sulle C, facendo delle strisce leggermente più sottili.

Tutorial+leopardo+%287%29.jpg
Ripassiamole ancora una volta con l’impasto al cioccolato. Stavolta cerchiamo di non coprirle perfettamente,  ma lasciamo che si intraveda un po’ il color nocciola.

Tutorial+leopardo+%288%29.jpg

Tutorial+leopardo+%289%29.jpg
Con l’impasto base riempiamo prima gli spazi vuoti e poi ricopriamo le C.

Tutorial+leopardo+%2811%29.jpg
A questo punto ricominciamo daccapo. Disegniamo delle nuove C inserendole tra quelle precedenti e rifacciamo tutto il procedimento fino a fine impasto. Non importa se non risulterà livellato, col calore del forno il burro si scioglierà e renderà tutto omogeneo.
Inforniamo e cuociamo per circa 60 minuti.
Facciamo la prova stecchino per controllare la cottura della nostra torta leopardata. Lasciamola riposare dieci minuti nel forno spento e poi sformiamola su di una gratella.

Tutorial+leopardo+%2812%29.jpg
Una volta che la torta si è ben raffreddata tagliamo una fetta e… tadà!!!
La nostra torta leopardata apparirà come per incanto!

Muffin al cacao

Muffin al cacao

Morbidi, buoni e profumati, ecco la ricetta dei Muffin al cacao!

Ingredienti:

175 grammi di farina 00

120 grammi di zucchero (io ho messo quello di canna)

120 grammi di burro

2 uova

100 grammi di latte

10 grammi lievito

30 grammi di cacao amaro

Procedimento:

Mettere tutti insieme in una ciotola gli ingredienti secchi e cioè: farina, cacao, zucchero e lievito. Da mescolare insieme (io me ne sono dimenticata ma è venuto bene lo stesso)

 

Sbattete in un’altra ciotola le uova, con il burro fuso ed il latte

Unite i due composti tra di loro

e otterrete questo risultato

Mettete l’impasto nei pirottini

E cuocete a 180 gradi per 20 – 25 minuti, questo è il risultato!

Ricetta Mud cake al cioccolato fondente

Ricetta Mud cake al cioccolato fondente

Ricetta Mud cake al cioccolato fondente

Questa è una delle torte più cioccolatose che esiste!

Ingredienti:

150 gr di  Cioccolato fondente
400 gr di zucchero
250 ml latte
250 gr di burro

100 gr farina
100 gr farina con lievito
100 gr cacao amaro
2 uova grandi … (o 3 piccole)

Mettere il burro, cioccolato, zucchero e latte in una pentola anti-aderente, e far sciogliere, senza arrivare a bollitura

Lasciate raffreddare per 10 minuti.Preparare la tortiera con carta da forno e burro.

Mettere il composto nella ciotola del mixer, aggiungere il cacao e le farine setacciate, e le 2 uova, una alla volta. In mancanza del mixer mettere la farina e il cacao in una ciotola e poi versarvi poco alla volta il composto liquido, amalgamando, ed infine le uova precedentemente sbattute.

Mettere in forno a 160 ° C, per circa un’ora.
**Per una tortiera di diametro 24 centimetri, è meglio effettuare una doppia dose di questa ricetta, e consentire alla carta da forno di essere superiore i altezza alla tortiera. Raddoppiando le dosi di questa torta sono necessarie circa due ore di tempo.

Caramel Mud Cake

Caramel Mud Cake

La torta Caramel Mud Cake è la variante al caramello della classica Mud Cake.
E’ una torta buona per la merenda, ma è ottima anche come base per torte ricoperte con pasta di zucchero.

Ingredienti:

  • 150g cioccolato bianco a pezzetti
  • 350g zucchero di canna
  • 250g burro
  • 250ml   latte
  • 2 uova
  • 150g farina autolievitante
  • 150g farina ’00′

Procedimento:

In un pentolino antiaderente versare il latte con il burro, il cioccolato a pezzi e lo zucchero e lasciare sul fuoco a fiamma bassa, senza raggiungere il bollore. Far sciogliere il tutto e mescolare bene fino ad ottnere un composto liquido.
Versare il liquido ottenuto in una ciotola a parte e aggiungere poco per volta le farine setacciate. Mescolare il tutto con un frullatore elettrico fino ad ottenere un composto omogeneo.
Aggiungere al composto un uovo alla volta e amalgamare bene il tutto.
Versare il composto in una tortiera precedentemente imburrata e infarinata e infornare a circa 160°C per circa un’ora.

 
Brioche celtiche

Brioche celtiche



Brioches celtes

bricohe celtique petits modeles

Ecco una ricetta che lascerà a bocca aperta i vostri ospiti:


gli ingredienti

– 350 g di farina

– 80 g di burro morbido

– 2 tuorli d’uovo

– 14 cl di latte caldo

– 3 cucchiai di zucchero

– 1 bustina di zucchero vanigliato

– 10 g di lievito liofilizzato

– Un po ‘di latte per spennellare la torta dolce

– Zucchero a velo

 

montage brioche celte 1



1 . In una ciotola , versate il latte . Aggiungere 1 cucchiaino di zucchero . Versare il lievito , mescolare , coprire con un panno e lasciate riposare 10 minuti.

2 . In una ciotola , versate la farina, lo zucchero e il sale . Impastare .

3 . Aggiungere il lievito preparato + latte + zucchero e uova . Mescolare con un cucchiaio .

4 . Quando l’impasto diventa difficile da mescolare, aggiungere il burro tagliato a pezzetti .

5 . Come per impastare un impasto per circa 10 minuti . Mettere l’impasto in una ciotola pulita , coprire con un panno e lasciare in un posto caldo di circa 1 ora e 30 minuti o fino a quando la pasta avrà raddoppiato di volume .

6 . far riposare la pasta.

 

7 . Dividere la pasta in due o più pezzi e poi stendere precisione su una superficie infarinata . Tagliare cerchi con un cookie cutter ( qui 5 cm di diametro )

8 . Mettere tre cerchi di pasta , come mostrato in figura .

9 . Arrotolare insieme e poi tagliare la Columbine ottenuto a metà : già ottenete due fiori .

10 . Fate questo per tutta la pasta .

11 . Coprire pentole crostata con carta da forno ( qui caselle crostata ) e il luogo dei fiori 7 non troppo stretti , come mostrato in figura .

12 . Spennellate i panini con latte dolce e lasciarlo aumentare di volume poi cuocere circa 15 minuti in forno preriscaldato a 180 gradi .

montage 2 peite biroche celtique -


Fonte:http://sucreengrain.canalblog.com

I biscotti di Babbo Natale a spicchi

I biscotti di Babbo Natale a spicchi

Natale si avvicina, vediamo come realizzare questi bellissimi biscotti realizzati da Dolci da Sogno

Vi basterà seguire passo passo il tutorial per realizzarli.

Ma vediamo subito come prepararli. Per prima cosa preparate la pasta frolla.Ingredienti:

230 g burro
1 uovo
170 g zucchero
450 g farina
1 bustina di vanillina
1 cucchiaino di sale
2 cucchiaini di lievito

Impastate velocemente tutti gli ingredienti, avvolgeteli in una pellicola e mettete in frigo per almeno trenta minuti.

Trascorso il tempo di riposo, riprendete la pasta, infarinate leggermente il piano di lavoro, poi con un mattarello, stendete una sfoglia di circa mezzo cm, con l’aiuto di un piatto, ritagliare una sagoma circolare.
Eliminate la pasta in eccesso e dividete in otto spicchi. Poggiateli su una teglia rivestita di carta forno, leggermente distanziati tra loro.

Cuocete in forno caldo a 180°.

 Sfornate i biscotti e fateli raffreddare completamente prima di decorarli.
Nel frattempo preparate la ghiaccia.
Ingredienti:1 albume d’uovo senza tracce di tuorlo
300 gr circa zucchero a velo
qualche goccia di succo di limone
1 pizzico di cremor tartaro
acqua q.b.

Mettete l’albume a temperatura ambiente in una ciotola e iniziate e lavoratelo con lo sbattitore elettrico a bassa velocità, quando inizia a montare, cominciate ad aggiungere, un cucchiaio alla volta, lo zucchero a velo. Sempre continuando a montare aggiungete il cremor tartaro e poco alla volta il resto dello zucchero a velo e qualche goccia di limone. Continuate a lavorare la ghiaccia per altri 5 minuti a bassa velocità. Se dovesse risultare troppo densa, diluite con qualche goccia di acqua (dovrà essere comunque molto consistente, tipo quella che serve per fare i fiori).

Coprite con della pellicola trasparente e fate riposare per almeno mezz’ora.
La consistenza della ghiaccia è molto importante, perchè determina il buon esito della decorazione. Per fare i particolari, serve infatti una ghiaccia densa, per fare i contorni serve della ghiaccia di media consistenza, per riempire serve della ghiaccia fluida, il tempo e l’esperienza, vi aiuteranno molto. Per realizzare i biscotti di Babbo Natale, utilizzeremo tutti e tre i tipi di consistenza.
Iniziamo a decorare…Dividete la ghiaccia e coloratela con colori alimentari, lasciandone da parte un po’ bianca e densa.

Diluitela con poca acqua, procedete con una o due gocce alla volta, fino ad ottenere una ghiaccia di consistenza media. Trasferitela nei sac à poche con beccuccio per scrittura (tipo wilton N° 3)Iniziate la decorazione tracciando i contorni.

Per riempire il disegno, prendiamo la ghiaccia e aggiungiamoci qualche goccia d’acqua, per renderla un po più fluida (per essere sicura che non mi cada troppa acqua, uso un contagocce).
Prendete il rosa pallido e riempite il viso di Babbo Natale.

Con il rosso, il cappello.

Con il bianco, la parte che formerà la barba di Babbo Natale. Questa ghiaccia ha una consistenza fluida, potrete utilizzare un flaconcino di plastica per le decorazioni o se non ne avete, potrete aiutarvi con un cucchiaino.

Distribuite bene, aiutandovi con uno stuzzicadenti, eliminate eventuali bollicine.

Lasciate asciugare, prima di procedere con la realizzazione dei particolari.

Quando la base di ghiaccia sarà asciutta potrete proseguire.
Prendete la ghiaccia consistente che avete tenuto da parte, mettetela in un sac à poche, con una beccuccio a stella ( CORNETTO WILTON
N°16).
Fate il pon-pon tenendo il sac à poche a 90 gradi ed il cornetto appena sollevato dalla superficie, formate una stella, spremendo il sacco, poi allentate e spostate il cornetto.
Allo stesso modo, fate alla base del cappello, accostando i ciuffi uno all’altro.
Passate poi alla realizzazione dei baffi, partendo dal centro e con il sac à poche inclinato a 45 gradi, applicate una pressione e trascinate leggermente prima di allentare la stretta, per formare una coda, ripetere dall’altro lato.
Cambiate ora la punta al sac à poche utilizzando una liscia. Create dei ricciolini sulla barba.
Con la ghiaccia rossa e il cornetto per scrittura, creare un piccolo pallino per il naso al centro dei baffi.
Allo stesso modo, create gli occhi con la ghiaccia nera.
I biscotti di Babbo Natale sono pronti, fateli asciugare bene.